Cuore e grinta, la Nuova Andria vince in rimonta contro la Virtus Molfetta

virtusmolfetta-nuovaandria

Grande vittoria in rimonta per la Nuova Andria che ha avuto la meglio sulla Virtus Molfetta questo pomeriggio al comunale “Petrone” di Molfetta. I ragazzi di mister Sinisi hanno dimostrato ancora una volta di metterci in gara grinta, cuore e carattere, e dopo essere passati in svantaggio per 3 a 1, hanno ribaltato la gara portando a casa un meritato 3 a 4. Serviva una bella prova di carattere e così è stato nonostante alcune discutibili decisioni del direttore di gara.

La Nuova Andria si fa pericolosa già dal terzo minuto di gioco con Loconte che su calcio di punizione tira direttamente in porta ma il portiere è bravo a non farsi sorprendere e blocca la palla. Dopo un minuto è Caporale a rendersi pericoloso con un tiro da fuori area e poco dopo, ancora con un tiro sempre da fuori area, ma la palla finisce direttamente sul fondo. La risposta dei padroni di casa arriva all’11° con Sciancalepore che approfitta di una distrazione in fase difensiva ma spedisce la palla sul fondo. Al 14° fallo in area di rigore di Di Palma su Sciancalepore. Per l’arbitro non ci sono dubbi: è calcio di rigore che lo stesso attaccante dal dischetto non sbaglia. Al 20° fallo di Sciancalepore su Caporale, battibecco tra i due e l’arbitro decide di mandarli fuori dando il rosso diretto. Al 34° la Nuova Andria reclama un calcio di rigore per fallo netto su Montrone ma per l’arbitro è tutto regolare. Al 47° la Virtus Molfetta raddoppia con Mininni su calcio di punizione, ma dopo due minuti ci pensa l’attaccante andriese Fiore ad accorciare le distanze. Primo tempo che termina 2 a 1.

Dopo tre minuti dalla ripresa doccia fredda per gli andriesi che subiscono il gol del 3 a 1 siglato Demaj. La Nuova Andria nei minuti successivi prova con insistenza ad accorciare le distanze prima con Di Palma e poi con Zinni ma in entrambi i casi il portiere manda fuori. Dopo venti minuti, fallo in area di rigore su Zinni di Mininni: calcio di rigore. Montrone lascia partire un bolide, è 3 a 2. Carica e intenta a pareggiare i conti, la Nuova Andria ci riesce al 44° con il capitano Pasculli che approfitta di una mischia in area di rigore e infila all’angolino. Intenzionati a vincere la gara, al 46° l’indomabile Montrone arriva sul fondo, smarca l’avversario, tira dal limite e segna il gol del definitivo 3 a 4.

Vittoria importante per la Nuova Andria che dimostra di avere tanto carattere oltre ad un’eccellente forma fisica. Mister Sinisi a fine match dichiara: “Oggi è stata una partita anomala cominciata con un rigore contro, però si è capito sin da subito che i ragazzi oggi non ci stavano a perderla ma nemmeno a pareggiarla quindi abbiamo dato subito filo da torcere agli avversari. Non parlo mai degli arbitri ma oggi un appunto devo farlo perché è stato decisivo nei nostri confronti fino all’87° poi però abbiamo fatto un forcing finale e alla fine credendoci siamo riusciti a vincerla”. Domenica prossima il match in casa contro la capolista Giovinazzo.

Grande prestazione anche per la Juniores di mister Coppola che ha vinto in casa contro il Molfetta per 4 a 0; a segno Tota, Cannone, Matera e Sgarra. Sconfitti invece per 3 a 1 gli Allievi della Nuova Andria contro il Borgovilla, a segno Ieva per gli andriesi.

 

Addetto stampa

Melania Mansi