Una grande NUOVA ANDRIA Calcio perde 3-2 nel finale ad Acquaviva con un uomo in meno

Una partita giocata bene e nel complesso dominata, ma per la NUOVA ANDRIA Calcio arriva la sconfitta dopo tre vittorie consecutive. La squadra di mister Cosimo Sinisi paga gli episodi a suo svantaggio, tra i quali un calcio di rigore fallito da Loconte (il primo dopo 7 tiri dal dischetto finalizzati a rete) e un rigore subito con annessa espulsione di Zingaro per fallo da ultimo uomo nel primo tempo.

Allo stadio Giammaria di Acquaviva delle Fonti si svolge il match valido per la 25^ giornata del campionato di Prima Categoria Girone A contro l’Atletico. Mister Sinisi conferma il 4-3-2-1 con Zingaro tra i pali, difesa con Di Palma, Cafagna, capitan Pasculli e Civita, a centro campo Loconte, Tota e Amorese F., in avanti Ibra supportato da Quacquarelli e Amorese D.. Arbitra il Sig. Vecchio della Sezione di Lecce. Il match si disputerà interamente sotto la pioggia battente.

Il primo tempo è vivace con numerose azioni e occasioni per entrambe le formazioni. Al 2′ Loconte inventa una parabola da calcio di punizione e costringe Lella a mettere in angolo. Al 6′ risponde l’Atletico ma Zingaro è attento e salva in uscita. Al minuto 8′, poi, Ferorelli trova una magia che vale il vantaggio: spalle alla porta da più di 30 metri decide di tirare senza guardare la porta, e trova una parabola perfetta che sorprende Zingaro e porta i suoi sull’1-0. La NUOVA ANDRIA Calcio non si rassegna e continua a manovrare. Al 13′ Amorese F. viene atterrato in area e per l’arbitro è calcio di rigore. Dal dischetto Loconte spara di poco alto sulla traversa fallendo il primo penalty dopo 7 realizzazioni su 7. Continuano a pressare gli andriesi. Al 16′ Quacquarelli rientra dalla sinistra, si accentra, ma la sua conclusione è troppo centrale e facile per Lella. Al 21′ ci prova Loconte da fuori, ma il suo tiro viene parato. Al 22′ si rifanno vivi gli avversari con Del Zotti che impegna Zingaro dalla distanza, ma il numero uno andriese para con sicurezza. Al 25′ ci prova Amorese F. a col destro, ma la sua traiettoria non gira a sufficienza e la sfera termina a lato di non molto. Al 35′ Ferorelli sorprende Cafagna in velocità e Zingaro prova ad anticiparlo. Il numero 10 rossoblù cade in area e l’arbitro decreta il secondo penalty della partita con annessa espulsione per l’estremo difensore andriese. Dalla panchina subentra Paparusso al posto di Tota. Si presenta Ferorelli dal dischetto che non sbaglia, ed è 2-0 per l’Atletico Acquaviva. Un risultato che penalizza sin troppo la NUOVA ANDRIA Calcio, ora costretta a giocare con l’uomo in meno. Gli andriesi mantengono ancora il pallino del gioco ma rischiano la terza rete nel finale: prima al 42′ con Ferorelli che sfiora la tripletta da buona posizione, sugli sviluppi di un corner, e poi con Genchi che scheggia la traversa con una conclusione da fuori area. Il primo tempo si chiude 2-0 per i padroni di casa.

Nella ripresa la NUOVA ANDRIA Calcio si riorganizza e fa entrare Tesse al posto di Ibra. Gli andriesi iniziano a giocare bene palla a terra, nonostante le avverse condizioni meteo. L’Atletico si mette in attesa e lascia giocare gli ospiti. Al 28′ Pasculli, con l’ausilio di una pozzanghera nei pressi della linea di porta, salva su una conclusione a botta sicura di Ferorelli. Un minuto più tardi ancora il n° 10 locale viene fermato da un’ottimo salvataggio di Paparusso. Alla mezz’ora Quacquarelli in velocità salta il portiere ma scivola al momento del tiro: la difesa riesce a salvare sulla linea di porta. Al 35′ Tesse sfiora la rete sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il gol andriese è nell’aria e al 36′ Cafagna di testa mette dentro la palla del 2-1 dopo un corner battuto da Quacquarelli. La NUOVA ANDRIA Calcio ci crede, e al 40′ trova il pareggio con Tesse che questa volta non sbaglia e da buona posizione buca i guantoni di Lella. Impresa degli andriesi che trova il pareggio nonostante l’interiorità numerica, ma al 48′ arriva la beffa finale. L’Atletico si riversa in avanti e, dopo un rimpallo fortunoso, la palla arriva tra i piedi di Rizzi che conclude a rete e trova il nuovo vantaggio. 3-2 e fischio finale.

La NUOVA ANDRIA Calcio resta ferma a 38 punti, mentre l’Atletico sale a 35. La zona playoff resta comunque distante 1 punto. L’Apricena, seconda forza del campionato, è a quota 46 punti. I prossimi scontri saranno ancor più decisivi.

 

IL TABELLINO

ATLETICO ACQUAVIVA – NUOVA ANDRIA CALCIO, 3-2

ATLETICO ACQUAVIVA: Lella; Somma, Di Bari, Carella (25′ st Rizzi), Lavermicocca, Lafronza, Del Zotti, Palasciano, De Tommaso (38′ st Grandolfo), Ferorelli, Genchi (33′ st Fresa). Allenatore: Delle Foglie.

A disposizione: Carnevale, Anaclerio, Nishnianidze, Bruno.

NUOVA ANDRIA CALCIO, 4-3-2-1; Zingaro; Di Palma (13′ st Cifaratti), Cafagna, Pasculli, Civita; Loconte, Tota (36′ pt Paparusso), Amorese F. (13′ st Zinni), Quacquarelli, Amorese D.; Ibra (1′ st Tesse). Allentore: Cosimo Sinisi (squalificato, in panchina Fasciano).

A disposizione: Zinfollino, Lamesta, Soumaro.

Arbitro: Vecchio della Sez. di Lecce.

Marcatori: 8′ pt, 37′ pt (rig.) Ferorelli, 36′ st Cafagna, 40′ st Tesse, 48′ st Rizzi.

Ammonizioni: Carella, Lafronza, Fresa (Atletico Acq.).

Espulsioni: 35′ pt Zingaro (N. A.).

Davide Suriano

Ufficio Stampa NUOVA ANDRIA Calcio