La NUOVA ANDRIA Calcio espugna il “Fanelli” di Orta Nova 0-1: decide Quacquarelli su punizione, Zingaro para due rigori

Torna alla vittoria la NUOVA ANDRIA Calcio che al “Fanelli” di Orta Nova batte 0-1 l’Atletico e si riavvicina alla zona play-off. Il gol decisivo è di Angelo Quacquarelli che trova su punizione una deviazione vincente che vale i tre punti. Decisivo anche l’estremo difensore andriese Stefano Zingaro che nel secondo tempo para ben due rigori e blinda il successo esterno.

Con mister Cosimo Sinisi squalificato, in panchina siede il vice Michele Fasciano che schiera un 4-4-1-1 con Zingaro tra i pali, difesa con Di Palma M., capitan Pasculli, Cafagna e Sgarra, a centrocampo Caporale e Loconte, sugli esterni Quacquarelli e Amorese, in avanti Fiore supportato da Montrone. Arbitra Stefano Pezzolla della Sezione di Bari.

Il primo tempo è contraddistinto da una grande lotta in mezzo al campo. Sono due le occasioni principali capitate, una per parte. All’11’ Muschitiello compie il primo tiro del match che però termina a lato. Al 17′ ecco la chance più ghiotta per la NUOVA ANDRIA Calcio: Montrone serve con un lancio millimetrico l’inserimento da destra di Amorese che si ritrova tutto solo davanti al portiere, ma il diagonale non è preciso ed esce a lato. I padroni di casa rispondono con un colpo di testa di Mangiacotti al 27′ che sfiora di un nulla il palo alla sinistra di Zingaro. Al 37′ Quacquarelli lanciato verso l’area viene atterrato da limite guadagnandosi un calcio di punizione. Lo stesso numero 7 andriese si incarica della battuta, destro a giro, deviazione decisiva e palla che si insacca sul palo lontano: è 0-1 per la NUOVA ANDRIA Calcio. La risposta dell’Atletico Orta Nova arriva nel recupero con un tiro di Rizzi terminato fuori di non molto. Si va al riposo con gli andriesi in vantaggio.

Nella ripresa i padroni di casa entrano in campo più determinati, ma il primo tiro è di Loconte che manca lo specchio di non molto. Al minuto 8′ Rizzi prova una semi rovesciata a ridosso dell’area piccola di Zingaro, e la sfera esce sfiorando il palo. Un minuto dopo il subentrato Caputo si ritrova la sfera in area, ma la sua girata viene parata dall’estremo difensore andriese. Al 18′ Cafagna, complice un tardivo disimpegno precedente, atterra in area un attaccante dell’Atletico Orta Nova lanciato a rete. Il direttore di gara assegna il penalty con cartellino rosso per il difensore ospite. Sul dischetto si presenta Rizzi, ma il suo tiro viene parato da Zingaro che intuisce il lato giusto. Al 27′ Amorese prova la conclusione da fuori, ma è troppo centrale e facile per Lodia. Adesso l’Orta Nova sfrutta la superiorità numerica e cerca il pareggio con insistenza. Al 34′ ancora Rizzi conclude da fuori area, ma il suo tiro dà solo l’illusione del gol. Al 40′ una nuova chance per i padroni di casa: fallo di mano in area andriese e secondo calcio di rigore della partita. Sul dischetto questa volta si presenta Moriglia, conclusione fotocopia del tiro di Rizzi e Zingaro para e blocca a terra il secondo rigore di giornata. Grande rabbia dell’Atletico Orta Nova che prova l’assalto finale. Nel recupero Muschitiello viene anticipato dall’ottima uscita di Zingaro, ma lo scontro tra i due è inevitabile e violento. L’arbitro concede il fallo alla NUOVA ANDRIA Calcio e poi gli immediati soccorsi per i due atleti rimasti a terra. Dopo una decina di minuti entrambi saranno accompagnati con una ambulanza del 118 presso l’ospedale di Cerignola. Nell’impatto ha avuto peggior sorte Zingaro, costretto a mettere otto punti di sutura sull’arcata sopraccigliare. Il n°1, protagonista di due rigori parati, sta bene ed è stato dimesso immediatamente dal nosocomio dopo gli accertamenti insieme a Muschitiello. Tornando alla cronaca sportiva, il match riprende, ma non accade più nulla, se non una occasione sui piedi di Amorese che manca la rete del definitivo KO. Fischio finale e vittoria per la NUOVA ANDRIA Calcio.

«E’ stata una battaglia sotto il punto di vista agonistico – ha detto a fine gara il Presidente Vincenzo Carbutti -. La squadra locale ha dato filo da torcere. Noi siamo stati fortunati nel primo tempo a trovare la rete con una leggera deviazione della barriera, ma credo che alla fine la nostra vittoria sia stata meritata. Ci riavviciniamo alla zona play-off, e in generale alla posizioni che contano. La particolarità di questa partita è che abbiamo giocato gran parte del secondo tempo con un uomo in meno, quindi portare a casa i tre punti è stato davvero fondamentale e importante. Stefano ha fatto una grandissima partita. Due rigori parati, e non sbagliati. Una grande prestazione culminata purtroppo con un infortunio nel finale, a causa di uno scontro di gioco. Sicuramente è stato il migliore in campo. Bene anche tutta la squadra che in dieci uomini ha dovuto stringere i denti per portar via tra punti fondamentale sul campo ostico di Orta Nova».

La NUOVA ANDRIA Calcio è al sesto posto in classifica con 29 punti e in coabitazione con il Borgorosso Molfetta. L’Atletico Orta Nova resta terzo insieme al Bitetto con 31 punti. La lotta play-off entra nel vivo. Il prossimo match per i ragazzi di mister Cosimo Sinisi sarà il derby con la Virtus Andria il 18 febbraio alle 15.30 al centro sportivo “Fidelis”.

 

IL TABELLINO

ATLETICO ORTA NOVA – NUOVA ANDRIA CALCIO, 0-1

ATLETICO ORTANOVA: Lodia, Muschitiello (55′ st Tudisco), Lovasto (38′ pt Vigorito), Moriglia, Curci, Compierchio, Rizzi, Stramaglia, Gervasio (1′ st Caputo), Pilone (Festa), Mangiacotti. Allenatore: Alfredo Bertozzi.

A disposizione: D’Angelo, Di Gennaro, Pompetti.

NUOVA ANDRIA CALCIO, 4-4-1-1: Zingaro (55′ st Paparusso); Di Palma, Pasculli, Cafagna, Sgarra; Amorese, Caporale, Loconte, Quacquarelli (45′ st Ibra); Montrone (23′ st Varola), Fiore (28′ st Tesse). Allenatore: Michele Fasciano

A disposizione: Zinfollino, Lamesta, Soumaro.

Arbitro: Stefano Pezzolla della Sezione di Bari

Marcatori: 38′ pt Quacquarelli.

Ammoniti: Muschitiello, Quacquarelli, Rizzi, Stramaglia, Moriglia, Caputo.

Espulsi: Cafagna.

Davide Suriano

Ufficio Stampa NUOVA ANDRIA Calcio