Strutture sportive: le precisazioni della Nuova Andria Calcio

In merito a quanto spiegato dalla candidata Sindaca di Andria Laura Di Pilato in una trasmissione di politica sull’emittente televisiva “Amica 9”, in cui si parlava della gestione delle strutture sportive andriesi, la società Nuova Andria Calcio tiene a far chiarezza in merito ad alcuni passaggi.

La candidata Sindaca Di Pilato ha citato l’idea nata negli ultimi mesi di realizzare delle associazioni sportive per alcuni impianti sportivi cittadini guidate dalle stesse società presenti sul territorio, in modo da poter gestire le strutture alleggerendo i costi che gravano sul Comune di Andria. Secondo quanto detto nell’intervista dalla candidata, l’idea sarebbe stata concepita dal presidente della Nuova Andria, Vincenzo Carbutti, assieme alla responsabile della Scuola Calcio Tania Zenga. In realtà l’idea è il frutto del dialogo messo in campo con tutte le società sportive della città di Andria, in quanto tutte impegnate nel trovare soluzioni concrete per far fronte all’attuale situazione economica delle strutture comunali. Dunque non un’idea di Vincenzo Carbutti, bensì un’iniziativa pensata in sinergia con le realtà sportive del territorio, di cui lo stesso Carbutti si è fatto portavoce al Commissario Prefettizio, dott. Gaetano Tufariello.

Una precisazione doverosa in un periodo delicato come quello della campagna elettorale. La società Nuova Andria Calcio ringrazia la candidata Sindaca Laura Di Pilato per aver citato l’iniziativa della associazioni sportive della città federiciana, auspicando che tutti i candidati sindaci possano correre in soccorso del futuro dello sport andriese, al di là di qualsiasi colore politico.

 

Davide Suriano

Addetto Stampa Nuova Andria Calcio